Poesia & poemas

22 marzo 2019

Il poeta non ha argento

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 2:55 pm

Piumini_Ercole

Il poeta non ha argento,

non ha perle e non ha oro:

il poeta ha solo il canto,

divisibile tesoro.

Il poeta non ha oro,

né ricchezze né diamanti:

ha soltanto il suo lavoro,

fare le parole in canti.

 

 

Roberto Piumini

 

Annunci

19 marzo 2019

A mio padre

Filed under: Libri,Poesie — patriziaercole @ 9:51 pm

padre-e-figlia-20170821-750x430

Se mi tornassi questa sera accanto
lungo la via dove scende l’ombra
azzurra già che sembra primavera,
per dirti quanto è buio il mondo e come
ai nostri sogni in libertà s’accenda
di speranze di poveri di cielo,
io troverei un pianto da bambino
e gli occhi aperti di sorriso, neri
neri come le rondini del mare.

Mi basterebbe che tu fossi vivo,
un uomo vivo col tuo cuore è un sogno.
Ora alla terra è un’ombra la memoria
della tua voce che diceva ai figli:
“Com’è bella la notte e com’è buona
ad amarci così con l’aria in piena
fin dentro al sonno”. Tu vedevi il mondo
nel plenilunio sporgere a quel cielo,
gli uomini incamminati verso l’alba.

 

Alfonso Gatto

da La storia delle vittime

10 marzo 2019

Ricetta per fare l’azzurro

Filed under: Libri,Poesie — patriziaercole @ 10:25 pm

azzurro.jpg
Se vuoi fare l’azzurro,
prendi un pezzo di cielo e mettilo in una pentola grande,
che tu possa porre sul fuoco dell’orizzonte;
poi mescola il blu con gli avanzi di rosso
dell’alba, fino a che non si sciolga;
vuota tutto in una bacinella ben pulita,
perché non rimanga nulla delle impurità della sera.
Infine, setaccia i rimasugli dorati della sabbia
del mezzogiorno, finché il colore non aderisca al fondo di metallo.
Se vuoi, per far sì che i colori non si separino
con il tempo, aggiungi nel liquido
un nòcciolo di pesca bruciato.
Lo vedrai disfarsi, senza lasciare traccia che una volta
lo mettesti lì; e nemmeno il nero della cenere lascerà venature d’ocra
sulla superficie dorata. Potrai, allora, sollevare il colore
all’altezza degli occhi e confrontarlo con l’azzurro autentico.
Entrambi i colori ti sembreranno somiglianti, senza che
tu possa distinguere uno dall’altro.
Così ho fatto io, Abraham ben Judá Ibn Haim,
miniatore di Loulé e ho lasciato la ricetta a chi vorrà,
un giorno, imitare il cielo.

Nuno Júdice

traduzione di Giulia Lanciani
Meditazioni sulle rovine, 1994

9 marzo 2019

Esseri testimoni di se stessi

Filed under: Libri,Poesie — patriziaercole @ 5:57 pm

patrizia_cavalli.jpg

Esseri testimoni di se stessi
sempre in propria compagnia
mai lasciati soli in leggerezza
doversi ascoltare sempre
in ogni avvenimento fisico chimico
mentale, è questa la grande prova
l’espiazione, è questo il male.
Patrizia Cavalli

da Il cielo

4 marzo 2019

L’indifferenza

Filed under: Libri,Poesie — patriziaercole @ 11:05 am

Maria-Luisa-Spaziani

L’indifferenza è inferno senza fiamme,
ricordalo scegliendo fra mille tinte
il tuo fatale grigio.
Se il mondo è senza senso
tua solo è la colpa:
aspetta la tua impronta
questa palla di cera.

Maria Luisa Spaziani (Torino, 1922 – Roma, 2014)

da La stella del libero arbitrio, Mondadori 1986

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.