Poesia & poemas

2 maggio 2014

PRECETTO

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 10:06 am

transgressao_martelo

Se mi si vuole uccidere
che si tolgano le stringhe dell’amore.
Non siamo la prima sete
ma la sua cara famiglia.
Colei che pranza la domenica
e rovescia la miseria.
L’incendio ci assedia
e non mangia alla nostra mensa.
A meno che la sua ansia
non sia un altro alimento.
Se mi si vuole uccidere
d’amore, che si danzi ció ch’è aspro.
Qui nulla si fa senza ritmo.

 

 

Edimilson de Almeida Pereira

 

PRECEITO

Se alguém quer matar-me
tire os cardaços do amor.
Não somos a primeira sede
mas sua cara família.
A que almoça o domingo
e vira a miséria pelo avesso.
O incêndio nos assedia
e não come em nossa mesa.
A menos que sua ânsia
seja outro mantimento.
Se alguém quer matar-me
de amor, dance a aspereza.
Nada aqui se faz sem ritmo.

(Traduzione dal Portoghese di Prisca Agustoni).

 

Edimilson de Almeida Pereira è nato nel 1963 a Juiz de Fora, in Brasile, presso la cui Università nel 1986 si é laureato in Letteratura di lingua portoghese, e ha conseguito un master nella stessa area, con una tesi dedicata all’opera di Lobo Antunes, e uno in scienza delle religioni. Con la Professoressa Núbia Pereira de Magalhães Gomes (1940 -1994) ha pubblicato numerosi saggi che analizzano aspetti della cultura popolare da un punto di vista sociologico e antropologico, tra cui i più recenti:Ardis da imagem : exclusão étnica e violência nos discursos da cultura brasileira (2001), Flor do não esquecimento :cultura popular e processos de transformação (2002), Ouro Preto da Palavra : narrativas de preceito do Congado em Minas Gerais (2003).

Nel 2000 ha conseguito il dottorato in Comunicazione e Cultura presso l’Universitá Federale di Rio de Janeiro, con una tesi dedicata alla rappresentazione della popolazione afro-discendente brasiliana nel discorso della tradizione orale e dei mass-media.
Dal 2000 al 2002 ha vissuto a Ginevra, per un Post-dottorato in Letteratura Comparata con un trattato teorico e letterario sulla tradizione della poesia orale di origine banto-cattolica in celebrazioni sincretiche come il Congado.
Insegna ora letteratura portoghese e brasiliana all’Universitá Federale di Juiz de Fora.
Autore di testi per bambini e poeta, per affinità tematiche e stilistiche la sua poesia è sempre più relazionata dai critici brasiliani a quella di alcuni autori africani di lingua portoghese, o delle Antille francesi. Fra le ultime pubblicazioni si ricordano: Zeosório blues : obra poética 1 (2002), Lugares Ares : obra poética 2 (2003),Casa da palavra : obra poética 3 (2003), As coisas arcas : obra poética 4 (2003).

Fonte: http://www.sagarana.it/rivista/numero15/ventonuovo3.html

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: