Poesia & poemas

11 febbraio 2014

Dopo il referto

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 9:41 pm

partire
Angelo che si attarda
oh, me dolente, come mi riscossi

Inferno XXVII 121

Dopo il referto, sentirsi staccato.
La vecchia vita che appare da fuori,
come a qualcuno che stia per partire.
Muovono al pianto i consueti colori
per cui sembrava a volte cosa lisa.
Leso, ogni minimo rito di prima
cresce in valore. E miraggi e illusioni
scoppiano come bolle di sapone.
Perché assorbivano tante premure?
Guardiamo insieme la televisione.
Soprapensiero, indugia con la lima.
“Ti pare l’ora di fare il manicure?”
“Solo due dita, quelle che ho mangiato”.

 
Alessandro Fo

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: