Poesia & poemas

24 giugno 2013

Sarà estate

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 9:38 am

estate
Sarà Estate – finalmente.
Signore – con parasoli –
Signori a zonzo – con Bastoni da passeggio –
E Bambine – con Bambole –

Coloreranno il pallido paesaggio –
Come fossero un radioso Bouquet –
Sebbene sommerso, nel Pario –
Il Villaggio giaccia – oggi –

I Lillà – curvati dai molti anni –
Si piegheranno sotto il peso purpureo –
Le Api – non disdegneranno la melodia –
Che i loro Antenati – ronzarono –

La Rosa Selvatica – arrosserà nello Stagno –
L’Aster – sulla Collina
Sistemerà – il suo aspetto perenne –
E le Genziane del Patto – le frange –

Finché l’Estate ripiegherà il suo miracolo –
Come le Donne – ripiegano – le loro Gonne –
O i Preti – ripongono i Simboli –
Quando il Sacramento – è terminato –

Emily Dickinson

Hoje te canto

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 9:18 am

Hoje te canto e depois no pó que hei de ser
Te cantarei de novo. E tantas vidas terei
Quantas me darás para o meu outra vez amanhecer
Tentando te buscar. Porque vives de mim, Sem Nome,
Sutilíssimo amado, relincho do infinito, e vivo
Porque sei de ti a tua fome, tua noite de ferrugem
Teu pasto que é o meu verso orvalhado de tintas
E de um verde negro teu casco e os areais
Onde me pisas fundo. Hoje te canto
E depois emudeço se te alcanço. E juntos
Vamos tingir o espaço. De luzes. De sangue.
De escarlate.

Hilda Hilst  (1930-2004)

Dal mio cuore al Tuo

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 9:14 am

cuore

Se potessi offrirti, stamani, il regalo più prezioso
sarebbe un tempo senza inizio e senza fine.

Una vita colma di buona salute e di quella pace e gioia interiore
che possono provenire solamente dallo spirito.

Sarebbe purezza nei tuoi pensieri e nelle tue parole
affinché nulla ti possa avvicinare che non sia bellezza.

Sarebbe un sonno profondo e un respiro di dolce serenità.
Sarebbe comprensione dell’abisso che c’è tra il materiale
e lo spirituale – cosicché rabbia e frustrazione
si dissolverebbero in un caldo rifugio d’Amore.

E tu saresti per sempre il più fedele degli amici…
non per me ma per te stesso.

Tutti i frutti della vita germogliano nel cuore
così questo mio dono è
dal mio cuore al tuo.

Hinmaton Yalaktit – Capo Giuseppe condottiero della tribù dei Nasi Forati

19 giugno 2013

Sabedoria

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 9:57 pm

Enquanto disputam os doutores gravemente
sobre a natureza
do bem e do mal, do erro e da verdade,
do consciente e do inconsciente;
enquanto disputam os doutores sutilíssimos,
aproveita o momento!

Faze da tua realidade
uma obra de beleza

Só uma vez amadurece,
efêmero imprudente,
o cacho de uvas que o acaso te oferece…

Ronald de Carvalho  (1893-1935)

18 giugno 2013

MOVIMENTO IRRIGIDITO

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 9:26 pm

isadora

Miss Duncan, la danzatrice,
ma quale nuvola, zeffiro, baccante,
chiaro di luna sull’onda, alito, dondolio!

Quando sta dritta nell’atelier del fotografo,
strappata, pesante di carne, al movimento, alla musica,
data in pasto a una posa,
a una falsa testimonianza.

Le grosse braccia sollevate sulla testa,
il nodo del ginocchio che sporge dalla tunica corta,
la gamba sinistra in avanti, il piede nudo, le dita,
cinque unghie.

Un passo dall’arte eterna all’eternità artificiale –
con riluttanza ammetto che è meglio di niente
e più giusto che no.

Dietro il paravento un busto rosa, una borsetta,
nella borsetta un biglietto per un piroscafo,
partenza l’indomani, ossia sessant’anni fa;
mai più, però alle nove esatte del mattino.

Wislawa Szymborska

Flor de açucena

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 9:14 pm

Quando acariciei o teu dorso,
campo de trigo dourado,
minha mão ficou pequena
como uma flor de açucena
que delicada desmaia
sob o peso do orvalho.
Mas meu coração cresceu
e cantou como um menino
deslumbrado pelo brilho
estrelado dos teus olhos.

Thiago de Mello  (1921)

16 giugno 2013

Amarena

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 9:36 pm

blaaga

“Hai freddo?” – mi hai chiesto
e mi hai stretto in un abbraccio.
In te rannicchiata con fiducia,
sono sbocciata appieno… E quali
canti di uccelli d’oltremare ho udito!
Venti del sud iniziavano a soffiare.
E come un’amarena, ancora intimidita
Ho dato via i miei colori.
Dove sei, libero, oggi,
dopo avermi lasciata sola nella neve?
Incurante, non mi chiedi più:
Hai freddo? … Adesso
Quell’inverno è intorno a me,
col gelo e un bianco deserto.
Ed io, amarena matura innanzi tempo,
tremo con le mie foglie bruciate.

Blaga Dimitrova

Em nome

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 9:30 pm

Em nome da tua ausência
Construí com loucura uma grande casa branca
E ao longo das paredes te chorei.

Sophia de Mello Breyner  (1919-2004)

15 giugno 2013

Nel caso dato

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 6:11 pm

dama

Scegli fra gli errori
che ti son dati,
ma scegli bene.
Forse è sbagliato
fare la cosa giusta
nel momento sbagliato
o giusto
fare la cosa sbagliata
nel momento giusto?
Un passo falso
non si corregge.
Il giusto errore
una volta sfuggito,
non tornerà così presto.

Hans Magnus Enzensberger

Princesa Desalento

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 5:55 pm

Minh’alma é a Princesa Desalento,
Como um Poeta lhe chamou, um dia.
É magoada, e pálida, e sombria,
Como soluços trágicos do vento!

É frágil como o sonho dum momento;
Soturna como preces de agonia,
Vive do riso duma boca fria:
Minh’alma é a Princesa Desalento…

Altas horas da noite ela vagueia…
E ao luar suavíssimo, que anseia,
Põe-se a falar de tanta coisa morta!

O luar ouve minh’alma, ajoelhado,
E vai traçar, fantástico e gelado,
A sombra duma cruz à tua porta…

Florbela Espanca  (1894-1930)

Pagina successiva »

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.