Poesia & poemas

29 novembre 2012

Viagem

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 9:29 pm

O sono é uma viagem noturna:
o corpo – horizontal – no escuro
e no silêncio do trem, avança,
imperceptivelmente avança… Apenas
o relógio picota a passagem do tempo.
Sonha a alma deitada no seu ataúde:
lá longe
lá fora
no fundo do túnel,
há uma estação de chegada
(anunciam-na os galos agora)
há uma estação de chegada com a sua tabuleta ainda
toda orvalhada…
Há uma estação chamada…
AURORA!

Mario Quintana

Viaggio

Il sonno è un viaggio notturno:
il corpo – orizzontale – al buio
e nel silenzio del treno, avanza,
impercettibilmente avanza… Solamente
l’orologio batte il passare del tempo.
Sogna l’anima distesa nella sua tomba:
là lontano
là fuori
alla fine del tunnel,
c’è una stazione di arrivo
(la annunciano i galli ora)
c’è una stazione di arrivo col suo cartello ancor
bagnato di rugiada…
C’è una stazione chiamata…
AURORA!

traduzione di Pierino Bonifazio

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: