Poesia & poemas

8 dicembre 2011

CREDO

Filed under: Poesie — patriziaercole @ 2:03 pm

Credo in te come al profumo
Come al cantar d’uccello nelle tenebre
Credo in te come al mare
Credo in te come alla rosa schiusa a mezzanotte
Credo in te nel frastuono e nel silenzio
Credo in te nel dolore
Credo in te come alla prova di esistere
Come alla lacerazione dell’addio
Credo in te più che alla mia stessa ombra
Credo in te come l’acqua nera dai riflessi d’oro
Come la polvere al piede nudo
Credo in te come il deserto alla pioggia
Come la solitudine all’abbraccio
Come all’orecchio crede il grido.

Louis Aragon

Louis Aragon è stato uno scrittore francese, poeta e saggista. Leader dei movimenti letterarari francesi del Dadaismo e del Surrealismo.
Era nato a Parigi il 3 ottobre 1897.  Durante i primi anni della sua carriera ha scritto un certo numero di opere sperimentali, inclusa la raccolta di poesie Feu de joie (Bonfire, 1920), che riflette l’anarchia di Dada e il lirismo e l’immaginazione del Surrealismo.  Con André Breton e Philippe Soupault, ha anche fondato la Littérature revisione surrealista (1919) e con il suo Traité du style del 1928, ha attaccato i valori stabiliti della società francese.
La sua poesia fu ampiamente ispirata, dopo gli anni ’40, all’amore per sua moglie, Elsa Triolet (1896-1970), di origini russe, anch’ella poetessa, da lui incontrata nel 1928 e sposata nel 1939, sorella della Lilya Brik amata da Majakovskij. La sua opera riporta inoltre il dolore per non essere stato riconosciuto da suo padre, Louis Andrieux, diplomatico e prefetto, di trent’anni più anziano di sua madre. Quest’ultima, per preservare l’onore della sua famiglia e del suo amante, fece passare Aragon per il figlio adottivo di sua madre e Andrieux per il suo padrino.
Fu con Robert Desnos, Paul Éluard, Jean Prévost, Jean-Pierre Rosnay e alcuni altri, tra i poeti che si scherarono risolutamente, durante la Seconda guerra mondiale, a favore della resistenza contro il nazismo tedesco e dopo la guerra ha curato un giornale comunista.
Dopo la morte della moglie avvenuta nel 1970, Aragon ostenterà le sue preferenze omosessuali.
Muore il 24 dicembre 1982, vegliato dal suo amico Jean Ristat. Sepolto nel parco del Moulin de Villeneuve, di sua proprietà a Saint-Arnoult-en-Yvelines, giace al fianco della sua compagna Elsa.

1 commento »

  1. Credo in me che mi invoglia sempre
    a non illudermi più.

    Buon mattino
    Mistral

    Ps
    I versi sono belli davvero

    Commento di ombreflessuose — 10 dicembre 2011 @ 6:07 am


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: